Sono Francesco Rozzo, in pensione da circa 2 anni. Il mio lavoro ha sempre riguardato la metalmeccanica industriale nello specifico ho acquisito notevole esperienza nel piping ovvero tubazioni industriali. 

Ho avuto l’opportunità di esercitare la mia professione su grandi impianti, in prevalenza petroliferi, dislocati in Libia, Egitto, Zambia, Tanzania, Spagna, Cecoslovacchia, Francia, Grecia, Qatar, Nigeria e Congo. In Congo ho trascorso i miei ultimi 11 anni lavorativi ricoprendo la figura di responsabile sulle piattaforme e come supervisore dei lavori nelle officine a terra di Pointe Noire. 

Nel merito il mio lavoro consisteva nel pianificare di intesa con lo studio di ingegneristico preposto, la realizzazione ex novo di un impianto partendo dagli elaborati grafici fino alla realizzazione degli impianti stessi. I relativi lavori venivano eseguiti nelle officine con saldature radiografate e test idraulici per poi passare il tutto alle squadre dei montatori.

Per concludere posso senz’altro affermare che questo tipo di attività, svolto con molta passione, mi ha arricchito, non solo dal punto di vista lavorativo, ma anche da quello umano, poiché mi sono approcciato a varie culture e tradizioni.